BLOG

11 milioni di italiani fanno acquisti online #Ecommerce

15 Apr 2015, Posted by Agenzia Digitale Atman in E-commerce
Gli Acquisti online in Italia

“Net Retail, Il ruolo del digitale negli acquisti degli italiani” la rilevazione trimestrale realizzata da Netcomm con il supporto di Human Highway, certifica che nel nostro paese ci sono 11 milioni di persone che acquistano abitualmente online. Ma ancor più incoraggiante è pensare che ben 22 milioni hanno acquistato online almeno una volta nella loro vita.

 

E-commerce ed utenti italiani, un rapporto in continua crescita come confermato dai dati trimestrali di “Net Retail, Il ruolo del digitale negli acquisti degli italiani”, rilevazione realizzata da Netcomm con il supporto di Human Highway, (Banzai, Postecom e QVC su tutti, ce ne danno una ulteriore conferma). Secondo i dati ormai sono 11 milioni gli italiani che abitualmente (almeno una volta ogni 30 giorni), acquistano online, in totale 16,4 milioni di utenti hanno fatto acquisti in internet negli ultimi tre mesi. Salgono poi a 22 milioni quelli che hanno effettuato almeno un acquisto online nella loro vita.

Sale quindi la frequenza con cui si acquista online, un trend che ha portato ad oltre 200 milioni le transazioni del 2014, qualcosa come 3,4 transazioni per acquirente nei tre mesi (in media un acquisto al mese). La crescita iniziata negli ultimi due anni e che nel 2014 è stata del 22,1%. E negli ultimi sei mesi il 75% degli acquirenti online hanno effettuato acquisti utilizzando in modo esclusivo il sito web.

acquisti-online-via-web

 

Anche se la ricerca evidenzia una nuova modalità di acquisto attraverso le applicazioni mobili. Tra i 16 milioni di acquirenti online degli ultimi sei mesi viene rilevato che il 18,3% di essi ha effettuato acquisti utilizzando un’app su smartphone e l’11,5% di essi almeno un acquisto utilizzando un’app su tablet. Sono ancora pochi casi di acquirenti online che negli ultimi mesi hanno compiuto i propri acquisti utilizzando unicamente le App dei merchant sui dispositivi mobili: l’1,0% per gli utenti di tablet e l’1,6% per gli utenti di smartphone.

Ma chi è che compra online in Italia? La ricerca ci fornisce anche alcuni dati utili per tracciarne un profilo, allora:

  • età compresa tra i 25-44 anni (quelli che acquistano meno hanno dai 55 anni in sù); da notare però che l’11,4% degli acquirenti abituali ha in media 54 anni;
  • in prevalenza sono uomini (57%) e la concentrazione di laureati è tre volte superiore alla media della popolazione;
  • coloro che fanno acquisti online si concentrano nei grandi centri urbani: al crescere della dimensione del centro di residenza cresce la concentrazione di acquirenti online nella popolazione. Nei piccoli centri, quelli al di sotto dei 10 mila abitanti, si trova 1 acquirente online ogni 5,8 individui, mentre nei grandi centri 1 ogni 2,1.

E cosa comprano?

Intanto la ricerca rileva che gli utenti si rivolgono, per effettuare i loro acquisti, a quelli che vengono definiti e-retailers, ossia “operatori che sono nati con la Rete e non esistevano prima dell’avvento di Internet”, seguono poi i “Marketplace”, ossia “quelle piattaforme che abilitano lo scambio di prodotti tra consumatori o tra aziende e consumatori finali”. Tornando alla domanda che ci ponevamo, “cosa comprano gli utenti online”, la ricerca rileva che l’effetto stagionale sulla distribuzione della spesa è evidente: a dicembre tornano prevalenti i prodotti a scapito dei servizi in seguito alla riduzione dell’incidenza dei servizi turistici dopo l’estate. A dicembre il 26% degli acquisti online è rappresentato da viaggi e turismo. Abbigliamento e calzature, elettrodomestici, prodotti alimentari e servizi online a pagamento sono le categorie che sono cresciute di più negli ultimi anni.

acquisti-online-e-retailer

Lo scontrino medio degli acquisti online è di 90 € e la ricerca rileva inoltre che lo scontrino medio della donna è leggermente inferiore a quello dell’uomo, di circa sette punti percentuali. Gli acquisti delle donne generano il 39% del valore complessivo del Net Retail perché, insieme allo scontrino medio più basso, le acquirenti di sesso femminile sono caratterizzate dalla minore frequenza di acquisto rispetto agli uomini. Da rilevare che le donne acquistano più ebook degli uomini.

acquisti-online-device

Infine, la ricerca rileva anche che il device utilizzato per effettuare acquisti in sostanza incide sula frequenza stessa con cui si effettuano acquisti online. E quindi, gli acquirenti online da smartphone fanno acquisti più frequenti, caratterizzati da un importo medio paragonabile a quello di chi utilizza altri dispositivi: si tratta quindi di un segmento più alto spendente.

Ecco questi i dati più rilevanti della ricerca, adesso ci piacerebbe conoscere le vostre abitudini di acquisto e se riscontrate anche voi i dati evidenziati dalla ricerca. Raccontateci le vostre esperienze.

Post a comment